Prestito Santander: un’analisi completa

Santander è un gruppo bancario spagnolo, leader nel business in Europa, che offre molte possibilità ai propri clienti, dai prestiti diretti alle carte revolving. Questa banca conta diverse società e filiali sparse in tutto il mondo, occupando il decimo posto nella classifica delle banche più ricche del mondo, con un capitale di circa 70 miliardi di euro.

Fondata nel 1857, la banca nasce con l’obiettivo di favorire gli scambi tra la Spagna e il Sud America, che era, all’epoca, l’area in cui erano presenti gli spagnoli, grazie all’epoca coloniale. Negli anni ’90 la banca diventa uno dei principali punti di concentrazione monetaria nel mondo, espandendosi non solo in Europa ma anche in tutto il pianeta.

Santander è affidabile?

Sulla base degli ultimi dati disponibili, il bilancio di Santander supera i 48 miliardi di euro, con un utile di quasi 9 miliardi di euro. Con oltre 125 milioni di clienti in tutto il mondo, la maggior parte dei titolari di conti del gruppo sono concentrati in Europa e Sud America e hanno 13.700 filiali in tutto il mondo. In Italia le filiali sono 23 sparse sul territorio.

Tipi di prestito

L’istituto offre al cliente le seguenti opzioni di credito: la carta revolving, il prestito incompiuto e il prestito finalizzato. La banca ha inoltre deciso di affidarsi a formule di prestito online, a un programma completamente affidabile e alla firma del contratto tramite firma digitale.

Prestito incompiuto: noto anche come prestito personale, è un metodo che può essere utilizzato per qualsiasi tipo di evento, anche per avere più liquidità nel proprio conto. Dopo aver richiesto un prestito all’agenzia, l’agenzia pagherà l’importo richiesto direttamente sul nostro conto dopo aver condotto una valutazione del caso e approvato la pratica. L’importo dell’ammortamento più i rispettivi interessi verranno effettuati in accordo con il piano di rateizzazione e le condizioni stipulate nel contratto.

Revolving Card: con un limite iniziale di 1.000 euro e una bandiera mastercard, con questa opzione il cliente non sarà obbligato a pagare la “rossa” dal prossimo mese, ma potrà pagare poco a poco, in rate mensili che gli rientrano nella tasca. Santander addebiterà 20 giorni di ogni mese dopo l’acquisto. Per richiedere una carta di debito Santander, non è necessario disporre di un conto presso l’istituto. Inoltre, la carta può anche trasferire una somma di denaro direttamente sul tuo conto, anche se il denaro appartiene a un’altra banca.

Prestito finito: solitamente utilizzato per acquistare auto nuove, fare ristrutturazioni, per spese scolastiche dei bambini, ecc. Dopo aver valutato la domanda e successivamente approvato il finanziamento Santander, l’agenzia effettuerà il pagamento diretto dell’importo richiesto alla banca o società in franchising, che avrà il compito di soddisfare la domanda di finanziamento. L’importo dovrà essere ammortizzato secondo il piano di ammortamento concordato direttamente nel contratto di mutuo con Santander e in più rate su un dato periodo di tempo.

Cosa serve per fare questo prestito?

Ci sono fondamentalmente due requisiti di prestito per Banco Santander: essere maggiorenni e fornire documenti sul proprio reddito. Per richiedere prestiti senza stipendio l’unica opzione praticabile è lasciare che il garante garantisca l’adempimento degli obblighi contrattuali. La richiesta di prestito Santander precedentemente annunciata può essere presentata anche online. Il tempo di valutazione e istruttoria è di due giorni, dopo la scadenza del prestito ci vorranno altri due giorni per pagare l’importo richiesto. Infine la rata del prestito verrà calcolata tenendo conto dei valori Tan e Taeg.

Tan e Taeg: cosa sono?

Il tasso di interesse è calcolato sulla base delle rate che verranno pagate, dove i principali valori considerati sono il tasso di interesse nominale annuo (Tan) e il tasso di interesse effettivo globale (TAEG). A Santander, il TAN massimo è di circa l’8,50% e il TAEG massimo è di circa l’11,45%.

Valori e durata

L’importo dei prestiti bancari Santander varia tra un minimo di 1.500 euro e un massimo di 20.000 euro, dove l’importo delle rate varia a seconda dell’importo richiesto. La durata minima del prestito Santander è di 12 mesi e la durata massima prevede un piano di ammortamento fino a 72 mesi.

Simulazione di prestito

Supponiamo che tu abbia deciso di acquistare qualcosa per la tua famiglia e abbia scelto di richiedere il prestito da 20.000.000 di euro. Oltre ad avere un lavoro a tempo indeterminato, hai ottime referenze nel mercato, per questo l’agenzia non esita a fornirti l’importo richiesto. Analizziamo ora la simulazione del prestito Santander utilizzando il piano di ammortamento minimo ed eseguiamo un’altra simulazione basata sul piano più lungo:

→ Durata minima (12 mesi): Il canone mensile è di 1.764,84 euro, utilizzando un tan fisso (8,50%) e un Taeg fisso (11,45%);

→ Il periodo più lungo (72 mesi): con un tan fisso dell’8,49% e un Taeg fisso del 9,47%, il canone mensile sarà pari a 362,12 euro.

E se perdo un pacco?

Se il cliente non è in grado di pagare una parte del prestito Santander, ci sarà un aumento iniziale degli interessi. Fondamentalmente, il cliente dovrà pagare una multa. Se la violazione della rata si ripete, l’ente può avviare una procedura di recupero del credito. In questo caso, oltre ad aumentare i tassi di interesse, il cliente rimborsa alla banca anche le spese sostenute per l’intervento di recupero.

Inoltre, la società finanziaria può risolvere unilateralmente il contratto per violarlo, costringendo il cliente a rimborsare immediatamente il capitale preso in prestito e tutte le altre spese.

Prestito Santander: opinione pubblica

Effettuando ricerche sulla banca, si è osservato che l’assistenza clienti è molto criticata, poiché è sempre non disponibile e, quindi, non è in grado di fornire soluzioni rapide ed efficaci. Inoltre, molti clienti lamentano i tempi di attesa per le richieste di finanziamento e, in alcuni casi, ci sono anche reclami per il ritiro dei conti di pagamento mensili prima di una certa data.

Nonostante i punti negativi, il prestito Santander ha anche molti punti positivi e non c’è dubbio che il primo punto di appoggio per questo prestito sia l’affidabilità del gruppo bancario, in quanto, come già accennato, il gruppo bancario è uno dei maggiori finanziari istituzioni del mondo. Il tasso di interesse applicato è, in media, pari al tasso di interesse di mercato. Dal punto di vista della sicurezza, Santander offre anche la possibilità di richiedere assicurazioni per prestiti in situazioni impreviste, come morte improvvisa e disoccupazione.

Il metodo di richiesta di prestito online Santander ti aiuta a fare pratica e riduce i tempi di attesa. Questo ti impedirà di recarti in agenzia e inviare tutti i documenti. Con la firma digitale puoi inoltrare il tuo ordine comodamente da casa con pochi clic del mouse! Nel piano di finanziamento, Santander Loan offre una varietà di soluzioni in un breve periodo di tempo. Tutto ciò lo rende un ottimo prodotto.

Rispondi